Lo sport mascherato

E’ uno sport mascherato il nuoto. Mascherato sì, perchè il corpo se ne sta bellino a mollo sott’acqua, gli occhi dietro quegli occhialetti ridicoli (ma che sono geniali: vedi sfuocato nell’aria e a fuoco nell’acqua.. certo la tecnologia a volte fa passi da gigante!), e la capigliatura sotto una cuffietta ancor più ridicola. Che potrei avere il mio fidanzato a nuotare … Continua a leggere

Campi da tennis

Si torna agli sport dell’infanzia, dimenticati per una vita e poi ripresi in mano tutti nella stessa settimana. Prima il nuoto. E ieri il tennis. Che ero bravina davvero, un tempo. Un tempo di 16-17 anni fa. E infatti ieri è stato un disastro con quella racchetta all’inizio, proprio non riuscivo a mandarle la pallina dove doveva andare. Però poi è stato … Continua a leggere

Ponte Amerigo Vespucci

Orbene, signori, si va avanti! Ieri ho conquistato un altro ponte, Ponte Amerigo Vespucci, per la bellezza di 6,4 km tutti di corsa. Non c’è male, sono proprio soddisfatta di me. Per la distanza, perchè per il tempo non è che sia andata benissimo. Roba che se ci andavo con calma a passeggio, ci mettevo di meno.. Quarantadue minuti, troppi … Continua a leggere

Alla Carraia!

Dopo aver finito di organizzare i giri per il letturista dei contatori dell’acqua, me ne sono andata io a fare un giro, per regali di Natale, con la mia scimmietta. Un’ottima occasione per stare un po’ insieme, per chiacchiare, cosa che in genere succede di rado, dato che ci infiliamo in testa coda sotto il suo piumone e passiamo tutto … Continua a leggere

Un’altra regolina del jogging

Ah, un ultima cosa, riguardo al “Piccolo Manuale di regole per correre bene” di Silvia. Le cuffiette. Cercate di sistemare quel filo che va dal lettore alle vostre orecchie in maniera decente sin da subito, prima di uscire di casa. Che io più di una volta ho dovuto interrompere la corsa perchè mi sono ritrovata talmente intrecciata da quel filo, … Continua a leggere

Non solo una questione di gambe

Più si corre, più si capisce come si corre. E quindi, ecco qui alcune regoline base che piano piano ho scoperto nella mia piccola esperienza di jogger. Se mai potessero esservi utili. 1. All’inizio, i primi 5 minuti sono tragici. Il fiato subisce uno shock, le gambe sono fredde e pesanti, e tu pensi solo o”ggi non ce la faccio”. … Continua a leggere

Tutt’un correre

Allora, tanto per cominciare vi volevo avvertire, che, anche se con ritardo di 1 mese e mezzo, sono riuscita ad avere le foto della serata allo Stibbert, che ho immediatamente inserito nel post. Poi, dopo quasi un apparente secolo, ieri siamo tornati a fare lezione di mimo. Abbiamo ripassato l’Acqua e poi abbiamo abbiamo iniziato a studiare la Terra, che … Continua a leggere

La tigre

Allora, dopo 4 volte consecutive, posso finalmente dire che si è riaperta la stagione del footing! Ho ricominciato piano piano, andando fino a Ponte alle Grazie e tornando indietro, per una lunghezza di circa 3 km. E già mi pareva tanto, già tornavo scarica e ogni tanto mi fermavo pure a riprendere fiato. Poi è successo che ho fatto la … Continua a leggere

Corri! corri!

Eccoli qua, i miei piedoni nudi e belli rilassati.. (ah.. se trovate una faccia tra i miei piedi, non spaventatevi, è la mia, non sapevo dove metterla, per la foto. Mi scuso per l’espressione, ma i miei addominali molli non mi hanno permesso di sfoggiare il mio miglior sorriso…). Il motivo per cui vi mostro i miei piedoni rilassati, è … Continua a leggere