Cena di classe

Ecco questa è la mia classe del liceo. Voi la vedete così, come era nel 1999. Io ieri sera l’ho rivista come è diventata 10 anni dopo. Che dire è stato incredibile.. le facce sono tutte rimaste uguali, forse le capigliature un po’ differenti, ma erano tutti uguali a dieci anni fa, mantenuti bene davvero, fisicamente e nello spirito, ancora … Continua a leggere

Disprezzo del prezzo

Bah, chissà che mi credevo io. Parto con la testa piena di vestiti da comprare e torno a casa a mani vuote. Per la prima volta in vita mia, sento il desiderio di fare shopping, rinnovare il mio guardaroba, abbandonare finalmente i miei jeans mangiati dalle scarpe e le mie magliette scolorite. Ho voglia di sentirmi una donnina. E andare … Continua a leggere

Casa dolce casa

Ieri sera ho chiuso la porta di casetta, per dirigermi verso un’altra nuova casa, la casa della M., curiosa di vedere come avevano arredato quelle tre stanze che tempo fa vidi vestite da cantiere, con i giornali per terra, i barattoli di vernice in giro e completamente spoglia. Non potete capire la mia sorpresa quando l’ho visitata: si sono trasferiti … Continua a leggere

Ed i tifosi vennero fatti fritti

Sabato pomeriggio, festa di compleanno di Nicco. Non c’è niente di più dolce che festeggiare i 30 anni come i bambini il sabato pomeriggio in casa con gli amichetti ed i genitori! Eravamo tanti a casa sua, in quell’accogliente e caldo salotto del centro, adornato di pizzette e patatine. In cucina, come vuole la sua tradizione familiare, produzione industriale di … Continua a leggere

Il cuoco di bevande

Piccola disordinata cucina di chi ama sperimentare il piacere di bere ciò che crea. Mescola le spezie, le fa macerare, aggiunge l’alcool, il lievito, lascia mesi a fermentare. Con pazienza decine di bottiglie si sono distese nella sua cantinetta, qualcuna è esplosa, qualcuna attende d’essere assaggiata. Un sapore raro e squisito di bevande d’altri tempi.

Sushi-ettibile

Mercoledì sera aperitivo sushi all’Angels. In attesa di un secondo tempo della serata che non arrivava mai e che non sarebbe mai arrivato, è sopraggiunta la stanchezza, poi la smania, poi il nervosismo, poi l’incazzatura silenziosa, poi la litigata. E allora buonanotte, mi rigiro nel letto e non ne voglio più sapere.

Cambio di destinazione

Dopo dieci anni alla Guerrina, con estrema nostalgia e poca voglia di lasciare le nostre care abitudini, ci siamo infilate al Black Molly. Si dice che sia a metà strada, anche se in fondo non è così. Diciamo che è l’ultimo locale carino prima del nulla di Firenze Nord e periferia. Siamo entrate ed il locale era vuoto. Nessun tavolino … Continua a leggere

Serata al Rifrullo

Ieri sera siamo andati al compleanno della Carlotta al Rifrullo. L’ambiente è carino, molto accogliente ed elegante. Con il camino acceso, i tappeti e la proiezione muta sul muro di vecchi film in bianco e nero. Forse un po’ troppo in per i miei standard. Abbiamo mangiato bene, anche se più che una cena era un lungo lungo aperitivo. Tutto … Continua a leggere

La preposizione sbagliata

Sul giornale vi era scritto: “Domenica 20 Gennaio: mercatino degli animali“. “Andiamo, potrebbe essere carino”, pensa la M., “e quasi quasi lo propongo alla S.” “Anche a me piacerebbe venire”, dice D. Bene, eravamo in tre, ed in tre abbiamo girovagato per le stradine sconosciute dell’Isolotto per una buona mezz’ora, abbiamo provocato una lite furiosa per un parcheggio, ma siamo … Continua a leggere

La mia sorella astemia..

.. o almeno così ci ha fatto credere per anni. E poi si finisce inevitabilmente davanti ad una birra. Avevamo bisogno di una serata così, io e lei soltanto, in un locale familiare. Ci vediamo spesso, ma di corsa, quando c’è appena il tempo per pranzare e sparecchiare, quando c’è appena il tempo per  infilarsi in testa – coda sotto … Continua a leggere