Il Piano Infinito

Il%20piano%20infinito_fronte.jpgErano tanti anni che non leggevo un libro dell’Allende. Poi qualche giorno fa, mia mamma lo ripesca nella sua libreria e me lo mette in mano dicendomi “Leggilo, leggilo, che è bellissimo”.

E’ uno di quei libri che io, a guardare la figura della copertina e a leggere la trama, non l’avrei mai scelto. Ma avrei fatto proprio un grave errore. Aveva ragione, perchè è un libro bellissimo.

L’Allende sa come parlare delle persone, delle loro vite, dalle loro infanzie alle loro età mature, delle loro famiglie, delle loro amicizie profonde. Lei si, che ti avvinghia alle pagine, tuffandoti nelle storie dei suoi personaggi.

Niente potrà mai arrivare a “La casa degli spiriti”, ma insomma questo ci va vicino parecchio. Stupendo il protagonista maschile, Gregory Reeves, con i suoi tormenti implacabili, ma ancor più stupendo è il personaggio di Carmen, con la sua travolgente vitalità.

Brava Isabel, non delude mai.

P.s. e straordinaria la frase:”nella vita non si arriva da nessuna parte. Si va e basta.” (Ecco, l’ho ridetta con parole mie e insomma… detta così s’è persa tutta la poesia, eh.)

Il Piano Infinitoultima modifica: 2010-02-08T22:11:52+00:00da sissiblues
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento