Coraline di Neil Gaiman

coraline-book.jpgDesideravo leggerlo da una vita, Coraline, di Neil Gaiman, ed ecco che spunta magicamente da sotto l’albero di Natale. Solo che è già finito, mannaggia. I libri migliori finiscono sempre per primi.

Avevo visto anche il film (film? cartone? puppet-movie?) e la storia mi aveva iniziato a intrigarmi già da lì. Poi insomma, se scartabelli un po’ su youtube e scopri come è stato fatto il film, allora ti si apre davvero il cuore. Una pazienza e una passione per i pupazzi incredibile. Roba che non so che avrei dato per essere lì nel backstage.

Ad ogni modo, avevo già fatto la conoscenza di Gaiman con Stardust, e come scrittore mi aveva convinto.

E quindi, facendo 1 + 1, ero lì che non vedevo l’ora di leggerlo questo libro. E’ un libro per ragazzi, scritto in un modo molto semplice e lineare. E forse all’inizio un po’ ti stona, specialmente se esci da un libro solo per adulti, come ci ero uscita io, dopo quello psicopatico norvegese che uccideva i bambini.

Ma la storia è stupenda, la storia di una bambina che si annoia, e nella noia di contare le porte di casa trova una porticina nascosta che dalla noiosa vita reale la conduce in una vita più.. interessante.. con la sua altra madre più amorevole, con piatti più gustosi, con colori più vivaci. Solo che non è tutto oro quel che luccica. E allora parte la sua avventura per non rimanere intrappolata nella sua altra vita più interessante, inizia la sua esplorazione alla ricerca dei suoi veri genitori e tornare alla sua noiosa vita.

Ecco, di questo parla il libro. Della scoperta che la tua vita ideale non è poi così bella, perchè potrebbe rubarti l’anima alla fine. Del piacere di tornare “a casa” anche se non è proprio come la vorresti.

Un libro un po’ in controtendenza, diciamo, che in genere sono tutti a ripetere il solito clichè: “volate con la fantasia e cercate di vivere in un sogno”, mentre qui .. no.

Mi è piaciuto davvero parecchio e in questa fase della mia vita ho solo voglia di libri così, e scusate se non sono impegnata, se non mi leggo mattoni di Tolstoj e grandi classici come ho sempre fatto, e mi son buttata a capofitto sui libri per ragazzi. Scusatemi, ma in questo periodo ho voglia di evadere un po’ dalla realtà leggendo.

Poi torno, eh. Come Coraline.

Coraline di Neil Gaimanultima modifica: 2009-12-28T11:01:05+00:00da sissiblues
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento