Fine settimana

Un fine settimana tranquillo devo dire: sabato mattina, dopo una sveglia alle 11, ho fatto una giratina al mercato con Mr.Peraltro, mentre nel pome mi sono data all’interpretazione del ruolo dell’idraulico. La serata invece è stata un po’ inutile, dentro un localino fashion del genere che detesto, con una musica del genere che detesto, con bibite dai prezzi fuori di … Continua a leggere

Suonatrice di campanelli

E’ vero che c’è la crisi e il mondo del lavoro sta vivendo un brutto momento. Ma è anche vero che io non ci penso proprio a mollare la mia intenzione di diventare una vera libera professionista. Prima o poi sta benedetta crisi dovrà pur passare, no? E in attesa che passi, io mi dò da fare. Oggi pomeriggio, dopo … Continua a leggere

Telegrafica

Oh mannaggia, è quasi una settimana che non posto niente.. ed oggi per caso mi sono ricordata dell’esistenza del mio piccolo blog.. Beh, ragazzi, lunedì sono tornata a tip tap, dopo tre settimane. Si riprende il via, si inizia a entrare dentro le scarpe e si inizia a capire come funziona. Martedì serata speciale, una cenetta intima tra me e … Continua a leggere

La calzetta squilibrata

E dopo 5 serate in casa, finalmente ieri sono uscita, mi aspettava la scuola di mimo. Abbiamo fatto le prove per il saggio, questa volta con tanto di calza di nylon nera in testa. A parte la sensazione di disagio dovuta all’impossibilità di capire se quello che ti stanno dicendo i compagni è una battuta o una tragica realtà, perchè non è possibile leggere i volti, la … Continua a leggere

Marceau perduto tra i palinsesti notturni

Ieri pomeriggio ricevo un sms dalla mia insegnante di mimo, che mi comunicava che alle 2.30 di notte, ci sarebbe stato uno speciale su Marcel Marceau su raiuno. Lasciamo stare lo spavento nel leggere l’orario, che infrasettimanalmente non pensavo neanche esistesse un’ora del genere. Il fatto è che rimango ogni volta più basita nel rendermi conto che gli spettacoli migliori li … Continua a leggere

Visto e rivisto

Alla fine, il corto me lo sono guardato ieri sera. sono rimasta delusa, altro che. Un ritmo lento, che toglie alla sceneggiatura tutta la brillantezza che alla prima lettura aveva strappato una risata a tutti. Noi ragazze troppo teatrali per il video. Le inquadrature che tagliano le teste (addirittura nella scena finale io sono stata ridotta ad un gomito..). Luci … Continua a leggere

Il corto è in rete .. accidenti!

Ragazzi, ora mi girano proprio le palle. E‘ un mese e mezzo che aspettiamo l’uscita del nostro corto cinematografico, montato e confezionato come si deve. E la settimana scorsa ci hanno finalmente annunciato che il 25 marzo ci sarebbe stata la prima visione, privata, solo per gli attori e lo staff, e successivamente a seguire una visione pubblica in qualche … Continua a leggere

Le mani e il compleanno

Venerdì sera, la lezione di mimo è stata oltre il solito. L’insegnante ci ha mostrato una pantomima di Marceau chiamato “La mano del bene e la mano del male”. Si tratta di una pantomima dove si muovono solo le mani, cio nonostante è una delle pantomime più impegnative che abbia provato, nella mia piccola esperienza di mimo. Una pantomima dove … Continua a leggere

Tra un cadavere e l’altro

Il libro che ho preso a caso in libreria, come vi accennavo ieri, è “Stecchiti – Vite curiose dei cadaveri” di Mary Roach. Non ho ancora finito di leggerlo, ma non credo ci vorrà molto. In un primo momento sono rimasta un po’ delusa dal mio istinto, perchè si tratta di resoconti giornalistici sui cadaveri, ovvero di come questi siano sfruttati … Continua a leggere

La mostra

A volte sparisco, ma poi ritorno, sempre. Me ne torno questa volta con un bellissimo sabato di sole trascorso a Siena con Mr.Peraltro, dove abbiamo visitato la mostra “Arte, Genio e Follia”. Sono rimasta un po’ delusa, se devo dire la verità. Ti attirano con i grandi nomi e poi trovi pochi quadri che valgano davvero. Van Gogh: due quadri, … Continua a leggere