L’evento

La Laureanda è diventata DOTTORESSA!!!! Ieri è’ stata una giornata carica di emozioni. Una lunga attesa resa estenuante da un relatore che non arrivava e dal mal di piedi, è stata poi compensata da un figurone davanti alla commissione. La Laureanda, avvolta nella sua aura arancione portafortuna, ha stecchito tutti, i profi e noi parenti, rispondendo con prontezza, padronanza e … Continua a leggere

Per il patrono si lavora?

San Giovanni oggi, patrono di Firenze, che come ogni 24 giugno accende il dibattito sul posto di lavoro: festa sì o festa no? Negli ultimi 3 anni, per ogni San Giovanni ero in un luogo di lavoro differente ma il dibattito è stato sempre lo stesso. C’è da dire che la fortuna non mi ha aiutato, perchè il primo anno … Continua a leggere

Scritture murate tra vecchie amicizie

Ieri sera sono stata a vedere “Scritture Murate“, uno spettacolo itinerante all’interno del ex-carcere delle Murate a Firenze, messo in scena dal Teatro del Legame. Si tratta di tre atti tratti da Memorie di una casa di morti di Fedor Dostoevskij, La ballata del carcere di Reading di Oscar Wilde, Nella colonia penale di Franz Kafka, svolti in tre spazi … Continua a leggere

Gira voce che sia arrivato il caldo..

Questa mattina mi sono alzata dal letto e sono andata in cucina per prepararmi un caffè. E c’erano già 27 gradi. Tutti in fila seduti sul mio divano con le gambe accavallate. Un po’ strettini e un po’ sudati. E’ inultile fare loro le smorfie, è fine giugno, è normale che siano arrivati… Tutti insieme però.. come se avessero preso … Continua a leggere

Il processo di Kafka

Ieri sera sono andata a vedere lo spettacolo “Il Processo” di Kafka, itinerante tra gli spazi dell’ex città-manicomio di San Salvi, messo in scena dai Chille de la Balanza. C’è da dire che si sono imbarcati su un testo già di per sè molto difficile, soprattutto nel renderlo teatralmente. Non avevo mai assistito ad uno spettacolo itinerante e devo dire … Continua a leggere

Lo spaventapasseri

Mi sento un po’ sgonfia. Respiro profondamente nel traffico, infilo i miei passi nel parco durante la pausa pranzo, tiro qualche sorriso dalla mia scrivania, ma non posso evitare di sentirmi sgonfia. Forse perchè quello che potevo buttar fuori l’ho già buttato fuori tutto, ed ora tutto quello che mi rimane da fare è rimanere qui ferma, come uno spaventapasseri, … Continua a leggere

Lo strano martedì

Buff, che strano martedì. Ho cercato parcheggio con calma questa sera, dal ritorno dal lavoro, senza chiedere al cielo di farmi apparire due strisce bianche o blu dietro casa che tanto mi sarebbero servite solo per mezz’ora. Buff, che strano martedì. Mi sono pure cucinata la cena, ho mangiato con la tavola apparecchiata ed ho concluso con frutta e gelato. … Continua a leggere