Un’ora prima

Mi sono dimenticata di portare avanti l’orologio della macchina. Che sorpresa è stata quindi stasera uscire dal lavoro e vedere che erano appena le 6, che fuori ancora c’era la luce, e c’era ancora un sacco di tempo prima della cena! E se prendessi davvero la mia vita così? Pensando di lavorare dalle 8 alle 18? Non è una cattiva … Continua a leggere

Tre sacchi di fagioli

Per continuare il trip che mi è preso sulle palle che girano, ecco qui alcune curiosità: Le palline usate per il toss juggling, cioè il classico lancio degli oggetti in aria, sono generalmente le beanbags, letteralmente “sacchetti di fagioli”, che consistono in pacchettini di stoffa, pelle o affini, di forma sferica o ovale riempiti di sabbia o semi. La loro … Continua a leggere

Di corsa verso il suicidio

Quanto tempo è passato dall’ultimo post sulla corsa…quasi un mese. Questo silenzio non è dovuto al fatto che non c’è più niente da dire, bensì al fatto che in questo mese sono andata a correre una sola volta, senza peraltro neanche riuscire a raggiungere il Piazzale Michelangelo. La cosa inizia a sconfortarmi. Perdere tutti i progressi, tutte le piccole vittorie, … Continua a leggere

Ciocco-cocaina

Una settimana incredibile, non c’è che dire. Contrassegnata da un buon umore e un’energia del tutto fuori dal normale. Inizialmente credevo fosse dovuta al fine settimana lungo, con la pasquetta di mezzo che mi aveva finalmente dato l’opportunità di riposare a fondo. Poi ho iniziato a credere che fossero le mie passioni a darmi tutta questa carica: dalla grande voglia … Continua a leggere

“Onora il padre e la madre” – la mia recensione

Ieri sera siamo stati al cinema, a vedere “Onora il padre e la madre” di Sidney Lumet. Un film drammatico e pesante, che ti mette un peso sullo stomaco all’inizio che ti porti poi dietro fino ai titoli di coda, fino al rientro in casa tua. Solo il presupposto finale è spiazzante. Un film che parla di morale ove non … Continua a leggere

Buona Pasqua!

Buona Pasqua a tutti! Nonostante la pioggia continua insistente e costante non ci abbia permesso di fare il nostro programmato pic-nic sul prato, io e le mie sorelle (di cui solo una a due zampe) siamo lo stesso riuscite a imbastire un buon pranzetto pasquale, con un ovino sodo quasi benedetto e condividendo a gran bocconi l’agnello con la piccola … Continua a leggere